Follow Us

Libero il nuovo singolo di Sheng

In un’epoca segnata indelebilmente da chiusure, Libero rappresenta la via di fuga più efficace ed originale. L’ultima release del classe ‘98 Sheng tratteggia uno scenario paradisiaco, ovattato, di nuvole come cuscini, a metà tra sognato e vissuto. Fortissima la componente onirica, l’ambientazione è un rimando efficace a “Jetski”, uscita precedente del rapper, e il mix tra la produzione eccentrica firmata da Brvss e le lyrics caricano il pezzo di un pathos fortissimo. In conclusione, il nuovo duo di Rapper e Producer è riuscito ad importare nel panorama Italiano un sound da oltreoceano, un potenziale punto di rottura per le nostrane tendenze di un mercato già saturo attraverso le novità sperimentate nel panorama statunitense.

Spiega l’artista a proposito del suo nuovo inedito: «Ho dedicato gran parte dell’ultimo anno ad un percorso di crescita personale, il che mi ha permesso di sviluppare il lato artistico di pari passo al mio assetto mentale; con il senno di poi si è rivelata una delle scelte migliori su cui abbia deciso di investire. Ho avuto tempo per lavorare a svariati progetti con il mio producer, Brvss, e sin dalle prime sessionI in studio abbiamo capito che “Libero” fosse il pezzo adatto a rompere questo periodo di silenzio. Sappiamo “masticare” l’attitudine che trasponiamo nel nostro sound spontaneamente, non c’è alcun tipo di forzatura, ed uno degli obiettivi a cui mira il mio percorso è proprio questo: Rappresentare me stesso come nessun altro possa fare».

Quando hai avuto il primo contatto con la musica?
Non saprei dirlo con certezza ma credo da piccolissimo, ogni ricordo che ho della mia infanzia è accompagnato da una canzone. Credo che il vero amore sia sbocciato dopo, quando ho ascoltato i primi dischi di rap italiano.


Come mai hai scelto proprio il rap?  
Me ne piaceva la schiettezza, il linguaggio diretto senza mezze misure, e il fatto di essere visto quasi come parte di una minoranza mi dava l’idea di avere uno spazio in cui sentirmi unico.

“Libero” vuole comunicare un’emozione precisa?  
Forse è uno sfogo, forse ho semplicemente ricordato a me stesso e agli altri che la mia musica è libertà, è assenza di qualsiasi limite o barriera, voglio che ciò che comunico nei miei pezzi rispecchi esattamente ciò che sono e che provo.


Quale sarebbe il tuo sogno, musicalmente parlando?  
Ho una passione, su cui ho investito e investo tutt’ora, e non solo in termini di denaro.Spero che un giorno tutti gli sforzi siano ripagati, e che la cosa che più di ogni altra amo fare diventi uno lavoro a tempo pieno.

Brjan Di Biase, aka Sheng, classe ‘98, Ceccano (FR) Dai 14 anni approccia il mondo del Rap con il freestyle. Scrive testi e a partecipa ad eventi approcciando il mondo Hip Hop “in punta di piedi”. Il suo primo singolo “10/08” rilasciato su Youtube e Spotify, ha portato subito un’ottima risposta a livello locale che gli ha permesso di creare basi solide per ampliare la sua fanbase sempre di più. Sheng ha una visione a 360° del suo progetto: cura l’aspetto estetico, promozionale e visivo (progetta la realizzazione dei suoi videoclip, seleziona location, abbigliamento, fotografia). Costante e determinato, il suo è un “obiettivo fisso alimentato da un bisogno espressivo e dalla ricerca di evolvere e personalizzare sempre di più la sua arte”. Si ispira al flow e alla realness americane, accompagnate dal suo stesso vissuto, “lavorando sempre per dare luce a progetti musicali che vengano ricordati, che abbiano un’essenza propria.

Instagram: https://www.instagram.com/shenghetto/?hl=it 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.