Partito da Roma l’Oronero Live Tour di Giorgia

Oronero

ORONERO LIVE per festeggiare un anno e mezzo di grandi successi!

E’ partito dal Palalottomatica di Roma l’ORONEROLIVE tour di GIORGIA. Uno spettacolo nuovo che ha visto la cantante romana esibirsi per la prima volta nella sua carriera su un palco posto al centro del palazzetto, permettendo al pubblico di godersi lo show da qualsiasi settore delle location. Inoltre, grazie all’assenza di ostacoli e transenne tra palco e parterre, GIORGIA ha interagito totalmente con il proprio pubblico, regalando ai fan un’esperienza unica e un nuovo modo di venire a contatto con la sua musica.

Si fa attendere, quasi mezz’ora di ritardo e quando sale sul palco, va a prendere posto sotto alla grande struttura sospesa a forma di albero, rivestita in lycra elastica, che rappresenta l’elemento chiave della scenografia, illuminata da luci e laser. E’ scatenata, ha voglia di muoversi e di ballare, di giocare con i suoi musicisti. Li presenta subito, dopo le prime due canzoni: Direttore musicale, basso e voce: Sonny Thompson, alla batteria Mylious Johnson, al piano Claudio Storniolo, alle tastiere Gianluca Ballarin, alla chitarra Giorgio Secco. Giorgia è accompagnata anche da due street band: gli Psycodrummers, un gruppo di 11 percussionisti, e i Man In Brass Ensemble, un gruppo di 8 fiati (4 trombe, 2 tromboni, un sax e 1 susafono), che aggiungono ritmo e funk allo show.giorgia

Il repertorio è invidiabile e Giorgia ne va fiera: le fa tutte, non ne lascia fuori nemmeno una. E soprattutto, le canzoni non le stravolge: non propone nuove versioni o remix, le canta così come le ha incise e portate al successo. La scaletta è un saliscendi di emozioni, E poi e Come Saprei si ritagliano uno spazio importante della serata ma in quelle due ore c’è tutto: l’immancabile Gocce di memoria si adagia tra Vivi davvero e la più recente Scelgo ancora te. Roma si imbianca, scendono dall’alto dei fiocchi bianchi, stavolta finti, che accompagnano l’artista durante il brano Come neve. Il passato e il presente si rincorrono: Quando una stella muore e Non mi ami, tra le sue hit più recenti, rappresentano un efficace uno-due che anticipa i cavalli di battaglia, da Gocce di memoria a EternitàMarzo, la canzone dedicata a Alex Baroni, anche a distanza di anni resta sempre commovente e toccante: “E io sarò una regina / sarò l’estate e la nebbia di mattina / sarò il tuo miele, sarò le tue vele / e per questo ti chiedo amami”, cantata seduta su uno sgabello al centro del palco e concentratissima. È il passaggio più emozionante del concerto. Non è l’unico omaggio ad Alex. Nel bis finale, nel medley con cui ricorda le hit di vent’anni fa, accanto a “My love is your love” di Whitney Houston, “I don’t want to miss a thing” degli Aerosmith e “My heart will go on” di Celine Dion, Giorgia canta anche “Onde” di Baroni. “Compito di noi artisti è anche ricordare quelli che non ci sono più con le loro opere”, dice. E scatta la standing ovation.

ORONERO LIVE proseguirà mercoledì 7 e giovedì 8 marzo al Mediolanum Forum di MILANO e lunedì 12 e martedì 13 marzo alla Kioene Arena di PADOVA. Biglietti disponibili su Ticketone.it in tutti i punti vendita TicketOne e nelle prevendite autorizzate.

SCALETTA:
Oronero
Il mio giorno migliore
È l’amore che conta
Chiamami tu / Turn your lights down low
Mutevole
Vivi davvero
Scelgo ancora te
Quando una stella muore
Non mi ami
Gocce di memoria
Regina di notte
Come saprei
E poi
Per fare a meno di te
Eternità
Vado via
Tu mi porti su
Di sole e d’azzurro
Marzo
Io fra tanti
Come neve

BIS:
Per non pensarti
Medley: My love is your love / I don’t want to miss a thing / My heart will go on / Onde
Credo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*