Follow Us

Cassandra Raffaele: qualcosa “Sarà successo”…

Prendiamo spunto anche e soprattutto dal video ufficiale che finalmente è arrivato a colorare i morbidissimi contorni di questo nuovo lavoro di Cassandra Raffaele. Nuovo singolo, un po’ ramingo, solitario, decisamente indipendente da un disco… “Sarà successo” sembra venir fuori da foto sbiadite dal tempo, dalle riflessioni anni ’90 di quelle bellezze romantiche e di pop quotidiano. La figura del NERD che si estranea dalla vita “normale”, ma anche questo esaltare (più che emancipare) se stessi dietro ambizioni o semplici fantasie verosimili o surreali… l’evasione in fondo è storia di tutti noi. Ad ognuno la sua forma di successo… ad ognuno le tante chiavi di lettura come per accedere davvero all’anima di questa nuova canzone di Cassandra Raffaele.

Una canzone che dipinge uno stile di vita. Parli dei Nerd ma io direi che parli ad ognuno di noi… non è così?
Si è vero, tutti possono sentirla propria, anzi io mi auguro proprio di si. Io sono partita da me stessa, dal mio modo di vivere nerd, dalle mie incertezze e da quel senso di disagio e di inadeguatezza, che ho avvertito in alcuni momenti della mia vita. Di quella solitudine che a volte disegni tu a volte creano gli altri attorno a te, di come ci si possa sentire, e di come poi riesci a dare un senso a quel disagio trasformandolo in qualcosa di positivo e curativo.

Ma poi perché proprio i Nerd? Che tra l’altro sembrano, a pelle, gli ultimi che avrei immaginato in questo momento storico…
I nerd sono un po’ così, gente che non ti aspetti, che praticano quotidianamente l’arte della curiosità, in ogni campo, cercando di trovare risposte, risolvere bug, attraverso lo studio e la costruzione di progetti e sogni, elaborati spesso in solitudine, ma sostenuti da un’ inarrestabile perseveranza. Io ho scelto di ritornare adesso e non potevo non trovare una bandiera che meglio rappresentasse la mia condizione.

E questo momento storico? Nella canzone come e quando entra?
Credo sia stata la musica a trovare me in questo momento particolare, e a farmi delle carezze. È stata il mio rifugio, il mio balsamo.

Chi sta diventando Cassandra Raffaele? Che bel cocktail di leggerezza e poesia?
Opps, non riesco a definirmi in divenire. Faccio un po’ fatica, perché se mi descrivo, rubo tempo al vivere. Come direbbe Battisti, Lo scopriremo, lo scoprirò solo vivendo.

Il nuovo disco, se arriverà, sarà figlio della stessa “seta” con cui stai foderando la tua parola oggi?
Credo proprio di si.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.