Follow Us

Nel cuore della Valle d’Itria uno dei Festival più all’avanguardia in italia

A Locorotondo, dal 15 luglio al 7 agosto al via la XII edizione del LOCUS FESTIVAL

Nel cuore della Valle dItria, questanno si svolgerà la XII edizione di uno dei festival italiani più internazionali, in grado di fondere magia del territorio e un offerta musicale e culturale unica nel suo genere: il LOCUS FESTIVAL, dal 15 luglio al 7 agosto a Locorotondo.

Per questa edizione il LOCUS FESTIVAL sposterà lo sguardo oltre i confini sensoriali, spaziali e temporali. Lo “Spazio” sarà il tema della XII edizione, che si svilupperà attraverso percorsi musicali “avventurosi”, larte e il design davanguardia, fra grandi performance e installazioni di luce che animeranno uno dei borghi più belli dItalia: LOCOROTONDO, un magico angolo di Puglia incastrato tra le splendide spiagge delladriatico e le morbide colline dellentroterra. 

Dal 15 luglio al 7 agosto, si svolgerà lo straordinario programma artistico del 2016, articolato in quattro weekend dedicati principalmente a sonorità davanguardia provenienti da New York e dal Regno Unito.

I primi nomi confermati sono: il 23 luglio licona dellhip hop DJ PREMIER live con la sua band THE BADDER da New York; il 5 agostoil live set del giovane genio inglese dellelettronica FLOATING POINTS live; il 27 agosto lattuale star della black music e del jazz americano KAMASI WASHINGTON per uno speciale evento “extra Locus”.

Molti altri grandi nomi sono ancora in via di definizione e saranno annunciati nelle prossime settimane sui social e sul sito ufficiale del festival.

Guida musicale e ispirazione della XII edizione del Locus sarà il grande Sun Ra, leggendario musicista americano (1914-1993) il cui approccio “afrofuturista” al jazz ha ispirato tanti artisti geniali in molteplici ambiti musicali. Con il suo motto “space is the place”, percepiremo il Locus (che significa “luogo”) come spazio, e lo spazio urbanistico di Locorotondo (luogo rotondo) come una rappresentazione del cerchio cosmico.

Oltre ai grandi concerti sul main stage, la magia di questi luoghi antichi sarà enfatizzata da molte altre iniziative. Una grande novità del 2016 sarà un progetto site  specific creato da Felice Limosani, artista crossmediale di fama internazionale: “LOCUS LIGHT EXHIBITION” sarà una vera esperienza tra l’anima del luogo e i linguaggi innovativi dell’arte digitale, con il supporto di Audi che si conferma per il secondo anno come official partner del Locus festival.

Il contributo di Audi è evidenziato anche dalla concomitanza dellinizio del Locus festival con unaltra prestigiosa manifestazione: AUDI-O-RAMA Music Hub Italia si svolgerà nel vicino resort di Borgo Egnazia, dal 15 al 17 luglio, contribuendo così a rendere Locorotondo in quei giorni un punto di riferimento cruciale per lavanguardia della musica mondiale.

Il programma del LOCUS FESTIVAL continua con altre fondamentali iniziative: le conferenze LOCUS FOCUS ci faranno conoscere meglio la musica del festival e la sua storia, grazie allausilio di autorevoli esperti fra cui Ashley Kahn da New York e gli italiani Ernesto Assante e Gino Castaldo che terranno una speciale “Lezione di Rock” su David Bowie.

Fondamentali per questa edizioni saranno anche le proposte di clubbing ed elettronica: con LOCUS FUTURE SOUND il festival si sposta dal paese alle contrade della valle dItria, in location come il Mavù, uno dei più suggestivi club dItalia, per dj set allavanguardia della scena elettronica internazionale.

LA NOTTE DEI DISCHI VOLANTI invece riporterà il clubbing nella dimensione del borgo antico fra le installazioni Locus Lights, con un format esclusivo che vedrà diversi grandi dj in azione su terrazzi e balconi fra le cummerse, i tradizionali tetti aguzzi di Locorotondo.

Continua anche la collaborazione con Pop Up The Sunday, mercatino dellartigianato creativo, design e vinile che renderà tutte le domeniche del Locus ancora più piacevoli.

Sarà invece una novità assoluta, durante le serate del Locus, la possibilità provare incredibili esperienze di realtà virtuale, grazie a tecnologie di simulazioni altamente professionali fornite dallazienda ITS VR: in sintonia con il concept “Space is the place” si potrà fluttuare nel cosmo o viaggiare in unastronave, vivendo esperienze immersive di grande impatto.

Il Locus Festival 2016 è organizzato da Bass Culture Srl e da Turné Srl in collaborazione con il Comune di Locorotondo e con il sostegno della Regione Puglia.

La prestigiosa casa automobilistica Audi è lo sponsor principale, oltre alla celebre azienda vinicola Tormaresca, che anche questanno etichetterà una selezione dei suoi vini pregiati nel segno del Locus.

Altri marchi ed istituzioni stanno confermando il loro supporto al festival in questi giorni, fra cui BCC Locorotondo che affianca il Locus sin dalle primissime edizioni.

La direzione artistica è curata come sempre da Gianni Buttiglione e Ninni Laterza.

Quasi tutti gli eventi sono ad INGRESSO LIBERO, tranne dove diversamente indicato. 

Vi invitiamo a restare in contatto con noi attraverso il sito ed i social network ufficiali per i prossimi aggiornamenti e per il calendario dettagliato.

Identità del Locus festival

Dal 2005 a Locorotondo, in quel magico angolo di Puglia chiamato Valle dItria, il Locus festival si è sempre distinto nel panorama italiano con un perfetto equilibrio tra qualità e popolarità delle proposte, posizionandosi fra i festival musicali più allavanguardia in Italia.

Una solida fan-base di utenti affezionati, sa che al Locus festival c’è sempre da scoprire qualcosa di interessante. Spesso in questi anni abbiamo programmato artisti in lieve anticipo rispetto ad una loro successiva popolarità mediatica (Aloe Blacc, Fat Freddys Drop, Luca Sapio, Raphael Gualazzi, Robert Glasper, Laura Mvula…) ma senza disdegnare proposte pop qualitativamente degne del Locus (Battiato, Malika Ayane, Sergio Cammariere, Nina Zilli, Negramaro…). Da noi sono passate giovani star come Kings Of Convenience, Robert Glasper, Esperanza Spalding, Seun Kuti, ma anche vecchi leoni come George Clinton, Gil Scott-Heron, Enrico Rava, Mulatu Astatke, Orlando Julius… e tanti altri grandi come David Byrne, Paolo Fresu, Vinicio Capossela, Cody Chesnutt, Stefano Bollani, Gregory Porter, Sly & Robbie … solo per citarne alcuni. Non sono mancati dj come Rob Garza di Thievery Corporation, Nicola Conte, Gilles Peterson e intriganti proposte davanguardia come Thundercat, Austin Peralta, Nils Frahm e The Bad Plus.

Il Locus è partito da una dimensione locale nel 2005, nel piccolo e accogliente centro storico circolare di Locorotondo, ma subito con una evidente ispirazione globale sviluppata con amore e dedizione lungo questi anni. Tutto nel Locus, dal nome stesso, al logo, al cartellone artistico ed al contesto territoriale è “glocal”: nella valorizzazione del luogo si apre alla globalità artistica, al turismo consapevole, al superamento dei confini geografici, anagrafici, economici, stilistici.

Ai grandi concerti sul palco, si affiancano iniziative di valorizzazione della tradizione enogastronomica nel territorio, incontri letterari e di cultura musicale, azioni di contenimento dellimpatto ambientale.

#locusfestival #locus2016  – locusfestival.it – facebook.com/locusfestival  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.