Follow Us

Orfeo’s Dreams: l’evasione musicale di “You”

Un EP nuovo per Domenico Urso detto “D_Smoker”. Un progetto rapido che viene denominato ORFEO’S DREAMS, breve, conciso, extraterreno. Acidi digitali, coesione per niente circoscritta tra il terreno e l’infinito. Siamo a due passi dalla libertà espressiva assoluta e quella di D_Smoker è una prova di appena 4 inediti guidati dal singolo “You” il cui video mette proprio in luce questo dialogo tra l’essere reale e quello psichedelico. Un parola che spesso ricorre nell’elettronica dub di questo progetto accompagnato come sempre dalla voce di Chantal Kirsch che molto riporta alle liriche e agli scenari di Erika Badhu. Un produzione assai interessante, dove l’urbanizzazione della provincia indie incontra la notte berlinese di lounge club e luci soffuse. Non serve altro. Solo ascoltare e lasciarsi portare in un altrove poco definibile a priori.

Orfeo’s Dreams. Qual è il tuo sogno? E poi chi è precisamente Orfeo?
Il nome Orfeo’s dreams” nasce dalla mia passione per la mitologia greca e fa riferimento al personaggio di Orfeo colui che discende negli inferi per riportare in vita Euridice, la moglie morta, ma fallisce perché non riesce a tenere fede alla sua promessa di non voltarsi a guardare l’amata che lo seguiva. Orfeo era inoltre considerato il cantore per eccellenza che piegava col suono della sua lira la volontà degli animali e della natura stessa. . Eroe di tipo diverso rispetto al classico eroe della mitologia greca, non sa usare le armi, è troppo delicato per remare. Con la grazia riesce però ad ottenere la vittoria anche dove le armi non bastano. Il mito di Orfeo ci indica che con il bello, la musica, il canto, si può andare anche tra i morti. Il sogno di Orfeo’s dreams è quello di riuscire come Orfeo a portare gli ascoltatori verso una sorta di incantamento magico.

Da questo nuovo video c’è una contrapposizione importante: il futuro digitale contro la storia delle montagne. Un accostamento importante…
In realtà il video vorrebbe mostrarci che in ogni persona c’è un mondo fatto di sogni e passioni, amore e odio, dolore e gioia. Natura ( simboleggiata dal paesaggio naturale) e cultura ( il testo della canzone, lo stesso video) si intrecciano e si sovrappongono per dar forma alla nostra personalità. Il regista Riccardo Primiceri ha voluto attraverso immagini e visioni oniriche andare alla scoperta dell’animo umano.

“You” è anche un invito all’ascolto per ritrovarsi in qualche modo?
Decisamente “You” è un invito a ritrovarsi. Sul vocabolario Treccani la parola ritrovarsi ha questo significato : Trovare di nuovo. E il nostro invito a tutti è quello di riuscire a trovare di nuov il tempo per se stessi, per volersi bene. Trovare di nuovo il tempo per ascoltare un buon disco e leggere un romanzo, guardare un film oppure voler bene al proprio partner in questo tempo dove tutto è liquido, ineffabile e inafferrabile e le relazioni sono sempre più fragili e dettate dalla società consumistica in cui viviamo

Musica che viene dalla provincia o che alla provincia in qualche modo vuole tornare?
Faccio parte di quella generazione che ha vissuto l’Europa unita e che ha avuto la possibilità di viaggiare senza troppi casini e con i prezzi sempre più bassi delle varie compagnie aeree. L’Europa, con le sue opportunità prima e le successive crisi e diktat poi, è stata e continua ad essere la mia casa. Seppur nato in provincia ho sempre avuto uno spirito internazionalista, aperto ai popoli e alle lingue. Direi quindi: musica che viene dalla provincia ma guarda all’Europa e al mondo intero per trovare un proprio posto.

Secondo te la creazione da dove nasce? Per D-Smoker significa adattarsi ai mezzi che ha oppure sono gli strumenti a ispirare la scrittura?
Secondo me la creazione nasce dalla perseveranza, perseveranza nello studio e nella comprensione degli strumenti che si utilizzano nella materia trattata. Non ci può essere nessuna creazione senza la padronanza dei propri mezzi di espressione, in altre parole non si può comporre una sonata se non si conoscono le basi del pianoforte; non si può scrivere il testo di una canzone senza conoscere le figure retoriche di base che si usano nella lingua italiana.
Di certo i mezzi tecnici che si posseggono condizionano le modalità di scrittura e la creatività in generale quindi conoscere più mezzi aiuta a mettere in pratica diverse soluzioni creative. Il mio consiglio a chi voglia cimentarsi nella produzione musicale è quello di studiare il più possibile e acquisire sempre più capacità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.